Premio Bellussi Valdobbiadene 2014 assegnato ad ANDREAS GIES

Premio Bellussi Valdobbiadene 2014 assegnato ad ANDREAS GIES

05 OTTOBRE 2014

Teatro Comunale Mario Del Monaco di TREVISO.

Domenica  al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso è andata in scena l’ultima recita della Sonnambula di Vincenzo Bellini, opera nata dalla coproduzione tra Fondazione Teatro Comunale di Ferrara e Teatri e Umanesimo Latino S.p.A. di Treviso.

L’opera, diretta da Francesco Ommassini, per la regia di Alessandro Londei, è stata interpretata dai due cantanti vincitori del XLIV Concorso Internazionale Toti Dal Monte, svoltosi a Treviso dal 23 al 28 giugno 2014, Andreas Gies (Il conte Rodolfo) e Daniela Cappiello (Lisa), oltre che da Rosanna Savoia (Amina), Chiara Brunello (Teresa), Jesús León (Elvino). Durante le recite dell’opera, al pubblico presente in sala è stato chiesto di esprimere la propria preferenza per uno dei due cantanti vincitori del Concorso.

Al termine dell’ultima rappresentazione dell’opera, Andreas Gies, interprete del ruolo del Conte Rodolfo, è stato proclamato vincitore del Premio Bellussi Valdobbiadene 2014.

Fin dal 1969 Bellussi Valdobbiadene, da sempre sensibile e attenta alle manifestazioni culturali dell’area in cui opera, ma non solo, ha scelto di sostenere il Concorso Internazionale per Cantanti “Toti Dal Monte. Il Premio Bellussi, che nel 1999 ha ottenuto a sua volta il prestigioso “Premio Guggenheim Impresa e Cultura”, è una borsa di studio che vuole essere di aiuto e stimolo ai giovani cantanti a proseguire sulla strada, non certo facile, del perfezionamento artistico. Enrico Martellozzo rappresenta l’ultima generazione della famiglia Martellozzo che da oltre 100 anni opera nel settore del vino in Veneto.

Nel 1993 viene rilevata la storica azienda Bellussi Spumanti di Valdobbiadene, nel cuore del Prosecco DOCG, prendendo il nome di Bellussi Valdobbiadene per sottolineare il legame della Maison con la tradizione del proprio territorio. Sotto la guida di Enrico Martellozzo, coerentemente con l’obiettivo della qualità, si è investito nei vigneti e nell’adeguamento tecnologico delle cantine.