Se le bollicine aprono un ufficio nel Guandong – Cina

Se le bollicine aprono un ufficio nel Guandong – Cina

Supportata dai positivi risultati delle vendite, che hanno registrato anche a fine 2014 un segno positivo (+20% di fatturato), l’azienda Bellussi Valdobbiadene ha deciso di internazionalizzarsi. Con il sostegno di Simest (Società Italiana per le imprese all’estero) l’azienda ha definito e realizzato un progetto di apertura di due Uffici di Rappresentanza nei paesi sui quali l’azienda ha deciso di puntare. Il Primo Ufficio è stato aperto a fine 2014 per il mercato americano a Long Beach in California e a gennaio è stato aperto quello per il mercato cinese a Guangzhou, nella Regione del Guandong.

Spiega Enrico Martellozzo, titolare di Bellussi: “Ritengo che la presenza stabile nel mercato attraverso un Ufficio di Rappresentanza con nostro personale sia un supporto strategico per il controllo e la valorizzazione dei nostri marchi, vale a dire Belcanto (i grandi cru dell’azienda tra i quali l’ultimo nato Limited Edition), Bellussi (con il Prosecco Superiore di Valdobbiadene DOCG), Belpoggio (i pregiati Vini Rossi di Montalcino) e Lido1932 (i rinomati vini dell’Alto Adige). L’investimento è importante sia in termini economici che di sforzi aziendali, ma credo che un’azienda come la nostra debba investire sulla “cultura“ dei prodotti che propone: l’origine territoriale del prodotto, la sua storia, le sue caratteristiche vanno spiegate affinchè possano essere interamente apprezzate, soprattutto oltreconfine”.

Negli Stati Uniti i Vini italiani sono già conosciuti da molti anni (è noto a tutti il sorpasso del Prosecco nei confronti dello champagne) ma c’è ancora limitata sensibilità alla qualità e al territorio di origine. In Cina invece è appena iniziato il processo di apertura ai Vini italiani, soprattutto con i Vini rossi ambasciatori degli altri vini made in Italy. E in Italia invece?

Continua Martellozzo: “Abbiamo chiuso il 2014 con un aumento di fatturato del 15%, frutto di un assiduo e proficuo lavoro di tutta la nostra rete vendita. Vorrei ringraziare i nostri agenti e tutti i nostri clienti , che – nonostante la congiuntura economica non proprio positiva – continuano a darci fiducia investendo sulla qualità dei prodotti che propongono”.

A livello comunicazionale, anche per il 2015 – 8° anno consecutivo – verrà rinnovata da Bellussi la Partnership con Biennale di Venezia: in tutti gli eventi ufficiali in programma saranno presenti i prodotti dell’azienda, in primis i Vini altoatesini della Linea Lido1932, il cui nome richiama il luogo e l’anno di nascita della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. A fine anno poi si terrà al Teatro di Treviso la 17° Edizione del Premio Bellussi per la lirica, in collaborazione con Teatri SPA e la Fondazione Cassamarca di Treviso. In questa occasione Bellussi contribuirà con una borsa di studio destinata al miglior cantante dell’opera in cartellone. Già confermata anche la presenza dei marchi Bellussi e Belpoggio all’attesissimo Expo 2015, da tutti considerato l’evento dell’anno .

Articolo di Mauro Pigozzo – ‘Calici di Parole’ – http://venetoblog.corrieredelveneto.corriere.it
24 Marzo 2015